home page chi siamo collaborazioni museali curriculum mostre contattaci link
 
Collezioni Private
Libri e non solo...

Questa sezione rappresenta la prima e la sola documentazione in rete d'opere futuriste provenienti da collezioni private, fondazioni ed archivi degli artisti, nonche' libri, manifesti, riviste, cataloghi originali dell'epoca e scritti autografi.
I collezionisti associati sono stati gratificati per l'ampia divulgazione delle loro opere in mostre nazionali ed internazionali.
L'archivio di Collezioni Private e' a disposizione di curatori, musei, critici d'arte, strutture pubbliche e private al fine di promuovere e contribuire ad esposizioni sul Movimento Futurista ed altri temi correlati.

ARCHIVIO
Libri
Manifesti
Riviste
Cataloghi
Cartoline
Scritti autografi

Ricerca avanzata
Ultimi contributi
torna indietro
Dettaglio opera
 
MANIFESTO TECNICO DELLA SCULTURA FUTURISTA


Ingrandisci Immagine
Codice
9
MANIFESTO TECNICO DELLA SCULTURA FUTURISTA
aprile 1912
milano
direzione del movimento futurista
Copie disponibili: 2
"rovesciamo tutto, dunque, e proclamiamo l'assoluta e completa abolizione della linea finita e della statua chiusa. spalanchiamo la figura e chiudiamo in essa l'ambiente. proclamiamo che l'ambiente deve far parte del blocco plastico come un mondo a se' e con leggi proprie; che il marciapiede puo' salire sulla vostra tavola, e che la vostra testa puo' attraversare la strada mentre tra una casa e l'altra la vostra lampada allaccia la sua ragnatela di raggi e di gesso. proclamiamo che tutto il mondo apparente deve precipitarsi su di noi, amalgamarsi, creando un'armonia colla sola misura dell'intuizione creativa; che una gamba, un braccio o un oggetto, non avendo importanza se non come elementi del ritmo plastico, possono essere aboliti, non per imitare un frammento greco o romano, ma per ubbidire all'armonia che l'autore vuole creare. un insieme scultorio, come un quadro, non puo' assomigliare che a se stesso, poiche' la figura e le cose devono vivere in arte al di fuori della logica fisionomica".

Autore


boccioni umberto